Lo staff

Sabrina Polverino

Presidente


Sabrina Polverino, 46anni, psicologa e un cuore diviso a metà tra Salerno, dove vivo con la mia famiglia e Napoli dove lavoro con il mio Staff.

Ho conseguito con lode la laurea in Psicologia, per poter costruire a meglio quel bagaglio di competenze che mi consentisse di svolgere in scienza e in coscienza la mia amata professione. Poi, la mia grande passione per la psicologia infantile, mi ha portata a seguire numerosi corsi d’aggiornamento e un master in psicodiagnostica in età evolutiva. La passione non si è più fermata, trasformandosi oltre che in una professione, oggi, oltremodo in una missione.

La mia lunga formazione e la mia esperienza mi hanno condotta verso la profonda convinzione che promuovere la salute significhi soprattutto guadagnare in salute, oltretutto costrutto fondante della Carta di Ottawa. Nel 1986, l’Oms realizza, per l’appunto, la Carta di Ottawa come soluzione all’esigenza sempre più diffusa di un nuovo movimento mondiale per la salute. Il documento si basa su una teoria socio-ecologica della salute che pone l’accento sul forte legame di interdipendenza tra uomo, famiglia, comunità, ambiente fisico e socio-culturale.

Tale approccio così moderno considera la salute come una risorsa di vita quotidiana. Un concetto del tutto positivo, che insiste sulle risorse sociali e personali, oltre che sulle capacità fisiche.

Da qui nasce l’idea di fondare l’ASSOCIAZIONE SPAZIO GAD e di creare un gruppo coeso di genitori e di esperti della professione di aiuto, capaci, insieme, di declinare il costrutto di promozione della salute per la famiglia. Sono nati disegni, interventi e progetti che ad oggi accolgono, ascoltano e supportano bambini con le loro famiglie.

La vita non ci da modo di scegliere la famiglia in cui nascere, ma di scegliere però quella in cui crescere i nostri figli.

Arnalda Falco

Responsabile del progetto “Donna in difesa”


 “Sii sempre il meglio di ciò che sei” è questa la mia massima aspirazione. Mi chiamo Arnalda Falco, sono un’esperta in criminologia clinica ed applicata, ho 28 anni e sono nata in una delle isole più belle al mondo, Ischia.

Da  bambina sognavo di poter diventare una persona in grado di aiutare i più deboli e questo mi ha spinta, dopo aver frequentato il liceo, ad iscrivermi ad una facoltà un po’ particolare, quella di Scienze per l’investigazione e la sicurezza  Mi sono poi spostata, per conseguire la laurea specialistica in Criminologia applicata, in Emilia Romagna, dove ho avuto l’opportunità di lavorare come volontaria presso una casa circondariale del luogo.

Nel particolare mi sono occupata della gestione dello “spazio-famiglia” che accoglieva le persone in visita ai familiari detenuti e in particolar modo dei  bambini, figli di detenuti.

Ho collaborato a  vari progetti, come rappresentazioni teatrali e laboratori di moda, sia per la sezione maschile che per quella femminile, che hanno coinvolto non solo i detenuti ma anche l’intera cittadinanza.

Successivamente ho seguito un corso specialistico in Criminologia clinica a Napoli, dove ho svolto un ulteriore percorso di formazione.  In tale circostanza, ho lavorato nel settore dell’educazione e della tutela dei diritti del minore, sulle relazioni adolescenziali, sul rapporto e il modo di affrontare problematiche come il bullismo, la violenza domestica e l’uso di droghe.

I miei studi e il mio lavoro, che mi avevano portato lontano dalle mie radici,  mi hanno spinta a ritornare  sul luogo natio per poter mettere a disposizione delle persone, ma soprattutto dei bambini, le mie conoscenze e competenze.

 


 

Valerio Perfetto

Salve, mi presento,  sono il dott.re Valerio Perfetto, psicologo e psicoterapeuta, il mio interesse per la psicologia è inizio quando avevo 15 anni, trovando per caso un vecchio testo di psicologia nella libreria di mio padre. Iniziando a sfogliarne le pagine capii che questa era la materia nella quale avrei potuto trovare la possibilità di unire il lavoro con la mia passione.

Iniziai così il mio percorso iscrivendomi al corso di laurea in “Psicologia dei processi relazionali e di sviluppo” presso l’Università “Federico II” di Napoli e terminati gli studi ho svolto un tirocinio formativo presso il servizio di salute mentale del distretto 24 dell’ASL NA 1, dove ho potuto fare una ricca esperienza entrando in contatto con le più diverse forme e modalità di sofferenza psichica.

Le mie prime esperienze lavorative sono state invece nel settore socio – educativo, svolgendo il ruolo di educatore in favore di minori provenienti dai quartieri più svantaggiati della città e successivamente nell’ambito delle politiche per l’accoglienza e l’integrazione ho potuto fare un’altra esperienza con i minori stranieri non accompagnati.

Intanto ho proseguito la mia formazione specializzandomi in psicoterapia ad orientamento fenomenologico ed iscrivendomi ad un Master sull’analisi applicata del comportamento (ABA).

Attualmente lavoro come psicologo libero professionista occupandomi quindi sia di consulenza e sostegno psicologico che di riabilitazione con soggetti che presentano disabilità intellettive e disturbi dello sviluppo.

Del percorso che ho svolto sinora la cosa che maggiormente mi ha arricchito e dalla quale avrò ancora modo di apprendere tanto è stato il rapporto con i pazienti e gli utenti che ho incontrato sinora, e l’aver potuto esprimere la mia professione in contesti sempre diversi prendendo da ognuno di essi non tanto nozioni e concetti nuovi, ma soprattutto esperienze di vita che porterò sempre dentro.

 

Nicoletta Core

Responsabile del progetto “Un per/corso chiamato Amore. Quando innamorarsi è semplice ed amare è complicato”.


Ciò che sono ha inizio sicuramente prima della specializzazione in psicoterapia, forse ancor prima della decisione di laurearmi in psicologia.  Il mio lavoro è il frutto di una passione che mi spinge, da anni, a ricercare una soluzione che possa alleviare il dolore di chi vive un disagio di natura psicologica. Tale passione mi ha portato a viaggiare molto e a mettermi in contatto con diversi professionisti che hanno lasciato un’impronta importante nel mio modo di lavorare.
Un’impegnativa e costante attività professionale con bambini, genitori e adulti in diversi contesti mi ha donato una maggiore e più profonda comprensione della natura umana. Ritengo che la psicologia e la psicoterapia, rappresentino l’opportunità, che ognuno di noi ha, di vivere con amore e creatività la propria esistenza e di acquisire strumenti e le strategie utili per affrontare le diverse difficoltà che la vita pone.

 

 

Federica Coppola

Salve, sono la Dottoressa Federica Coppola, psicologa di Spazio Gad.

Fin da piccola ho desiderato lavorare con bambini e con gli adolescenti.  Dal primo giorno di  università, studiando e approfondendo il pensiero di grandi maestri, quali Freud, Winnicott e Klein, ho capito quanto la psicologia facesse parte di me. Il mio percorso universitario ha arricchito ogni aspetto della mia persona  e non ho smesso di interessarmi alle tematiche della clinica e alla ricerca. Oltre che una passione la psicologia, oggi, è per me una professione. Sono ricercatrice di Psicologia Clinica dello Sviluppo presso l’ Università Federico II di Napoli. L’interesse per l’adolescenza e delle nuove tecnologie, iniziato con la ricerca per la mia tesi di Laurea Magistrale sul sexting e il fenomeno dei selfie, mi ha portato a frequentare un Master presso la Fondazione Minotauro di Milano e il Policlinico Gemelli di Roma sulla dipendenza da internet in adolescenza, fenomeno dalle mille sfaccettature che coinvolge e riguarda l’intero nucleo familiare e le dinamiche legate alle questioni della genitorialità, altro tema di mio interesse.

L’associazione Spazio Gad ha per cari gli stessi principi che sento miei. Il benessere della famiglia nasce dal benessere del singolo e viceversa, per questo è necessario offrire uno spazio di ascolto, crescita e supporto ad ogni membro del nucleo familiare affinché le voci discordanti di ognuno possano trasformarsi in una melodia condivisa.

Barbara Squitieri

Mi presento, sono Barbara Squitieri, ho 29 anni, sono una psicologa, specializzanda in Psicologia del Sè e Psicoanalisi della Relazione. Sono anche una pianista, sono nata infatti in una famiglia di musicisti e fin da quando avevo 5 anni ho iniziato lo studio del pianoforte…crescendo ha conquistato forza la mia passione per la psicologia e, dopo aver concluso la formazione musicale, ho deciso di intraprendere questo percorso laureandomi con lode in Psicologia Clinica, Dinamica e di Comunità all’Università “Federico II” di Napoli. Ho successivamente svolto il mio tirocinio post lauream in una Unità Operativa di Salute Mentale a Napoli. Ho svolto, successivamente, un Master di II livello sul  DSA, che mi ha consentito di scoprire e comprendere le problematiche e le strategie d’intervento, dei i bambini e degli adolescenti con tale deficit. Credo che l’attività del musicista e quella dello psicologo condividano un terreno comune: entrambe infatti sono orientate verso l’espressione delle emozioni e la costruzione di un pensiero “emozionato”. E’ di sicuro questo il terreno a partire dal quale le relazioni umane significative fioriscono ed è alla cura di queste ultime che ho scelto infine di dedicare principalmente la mia vita professionale.